2021: un anno di crescita, evoluzione ed espansione

Annunci

0 MINUTI DI LETTURA

È stato un anno notevole, e siamo solo agli inizi. Al 2021 e a tutti i progressi che ci attendono nel 2022!

Come tutti sanno in Checkout.com, sono un convinto sostenitore dell'apprendimento e del miglioramento permanenti. Ed è con questo spirito che mi sono preso un momento di riflessione per ripensare ai nostri progressi nel corso di un anno eccezionale.

Sono grato ai dipendenti, agli esercenti e ai partner, sapendo che siamo appena agli inizi e che abbiamo davanti opportunità pressoché illimitate. Sono anche consapevole che siamo arrivati a questi risultati in uno scenario di pandemia.

Mentre scrivo, vari paesi stanno valutando come rispondere alla nuova variante. E in uno scenario che resta comunque difficile, sono orgoglioso del modo in cui i nostri dipendenti hanno fatto quadrato negli ultimi dodici mesi, sia attivandosi per aiutare i nostri esercenti a navigare nell'incertezza e nella complessità del mercato, sia collaborando fra loro per dare il meglio. Non è stato facile, ma continuiamo ad affrontare la situazione insieme.

Quando penso all'anno appena trascorso, tendo a concentrarmi su tre aree chiave: la crescita della nostra attività, l'evoluzione della nostra piattaforma e l'espansione del nostro team. E vorrei concentrarmi su alcuni aspetti salienti.

Riguardo alla crescita della nostra attività, abbiamo iniziato l'anno con un round di raccolta di capitali di Serie C da record. Non solo abbiamo rimpinguato il bilancio con 450 milioni di dollari per finanziare le iniziative di espansione e innovazione, ma abbiamo anche dato il benvenuto nella nostra famiglia di investitori a Tiger Global Management e Greenoaks Capital, che si sono aggiunti a Insight Partners, DST Global, Coatue Management, GIC, Blossom Capital e Endeavor Catalyst, strenui sostenitori della nostra mission.

Da allora abbiamo triplicato i volumi globali di elaborazione per il terzo anno consecutivo, acquisito parecchi esercenti in paesi chiave e allargato ulteriormente il nostro già vasto ecosistema di partner. E abbiamo ottenuto un successo particolare in Medio Oriente e Nord Africa, dove abbiamo registrato una crescita di quasi il 75% rispetto all’anno precedente, grazie all'estensione dei nostri servizi a grandi aziende di nove mercati regionali.

Sul versante dell'evoluzione della nostra piattaforma e del nostro portafoglio di prodotti e soluzioni, a giugno abbiamo dato il benvenuto in azienda al team di Icefire, 110 persone con base in Estonia. La straordinaria esperienza che i colleghi di Tallinn hanno acquisito in diciotto anni dedicati alla costruzione di sistemi finanziari modulari si sta dimostrando fortemente complementare all’evoluzione complessiva della nostra piattaforma.

Poi abbiamo lanciato Payouts, che consente agli esercenti di inviare fondi a miliardi di carte e conti bancari a livello globale tramite una singola integrazione. Tutto questo fa parte del nostro approccio finalizzato a cambiare il modo in cui il denaro entra ed esce dalle aziende. Un approccio che è già stato adottato da molte grandi aziende nostre clienti a livello mondiale.

Sul versante dell'ampliamento del personale, solo nel 2021 abbiamo inserito un migliaio di dipendenti, portando l’organico di Checkout.com a oltre 1.600 persone che rappresentano più di centocinquanta nazionalità, in diciannove paesi. Abbiamo aperto nuove operations a New York, in Spagna, Estonia, Cina, Arabia Saudita e Irlanda. E abbiamo potenziato o allargato la nostra presenza in molti mercati importanti, come Dubai, Germania, Londra, Singapore e San Francisco.

Da notare che diverse assunzioni di quest'anno hanno riguardato il gruppo dirigente, che si arricchisce di figure di alto prestigio, cosa che considero prioritaria per continuare a far crescere l'attività. A gennaio, abbiamo dato il benvenuto in azienda a Nick Worswick e a Ott Kaukver nel ruolo, rispettivamente, di Chief Revenue Officer e Chief Technology Officer. Ad agosto è entrata Céline Dufétel nel ruolo di Chief Financial Officer. A settembre, si è unita a noi Leela Srinivasan, nostra prima Chief Marketing Officer, seguita a breve distanza di tempo da Kerry Van Voris nel ruolo di Chief HR Officer. E per completare il quadro, proprio la scorsa settimana Meron Colbeci ha assunto il ruolo di Chief Product Officer. Poter contare su un gruppo così diversificato di leader straordinari - e sui loro bravissimi collaboratori - ti richiama alla realtà e ti stimola allo stesso tempo.

Vado dicendo da tempo che aspiriamo a essere un'azienda che si colloca a metà fra fare bene e fare il bene: fa parte del nostro DNA. Quest'anno abbiamo formalizzato le nostre iniziative di solidarietà attraverso il lancio di CKO Impact, che testimonia il nostro impegno a fare la differenza nelle comunità in cui viviamo e operiamo. Inoltre, abbiamo annunciato il nostro impegno a raggiungere zero emissioni di carbonio, impegno che abbiamo concretizzato con l’eliminazione di 6.500 tonnellate di carbonio dall'atmosfera, compensando tutte le emissioni prodotte dal momento della nostra fondazione.

Guardando al 2022 sappiamo di avere ancora ampi margini per realizzare la nostra visione e proseguire su questo cammino entusiasmante. E mentre penso all'anno appena trascorso mi vengono in mente alcuni aspetti importanti.

Continueremo a impegnarci per l'equilibrio di genere. Abbiamo raggiunto la parità di genere nel gruppo dirigente , ma sappiamo che c’è ancora tanto da fare considerata la totalità della nostra forza lavoro. Siamo impegnati a offrire una totale trasparenza sotto questo aspetto e nella nostra qualità di leader nel settore fintech siamo attenti a migliorare costantemente l'equilibrio di genere a livello di organizzazione.

Aumenteremo il livello di focus per poter dare il massimo. Il che vuol dire diventare i migliori in assoluto nei paesi in cui operiamo, con particolare riferimento alla nostra attività in rapida crescita negli Stati Uniti. Vuol dire continuare a espandere e migliorare la nostra piattaforma di base e la nostra offerta di soluzioni per poter essere il partner più efficace, reattivo e impegnato per le grandi aziende già nostre clienti e per quelle potenziali. E vuol dire sfruttare il vantaggio della prima mossa come abbiamo fatto nel mercato multimiliardario delle criptovalute e degli asset digitali.

Inoltre, continueremo a concentrarci costantemente sugli esercenti e sulle comunità da essi servite, sia ampliando la nostra offerta di prodotti, sia impegnandoci per continuare a servire il Web3 da fornitore leader di mercato.

Detto questo, desidero ringraziare i clienti, i partner e i dipendenti perché è grazie a loro se quello appena trascorso è stato il nostro anno migliore in assoluto. Certo non ho la sfera di cristallo, ma vi dico che il 2022 promette di essere un altro anno estremamente dinamico ed esaltante per Checkout.com.

Brindiamo ai progressi che ci attendono.

Tieniti aggiornato su tutte le novità nel settore dei pagamenti

Scritto lunedì 22 dic 2021 da

author image

Guillaume Pousaz

Founder and CEO, Checkout.com

Tieniti aggiornato su tutte le novità nel settore dei pagamenti