ConTe.it si assicura il migliore gateway di pagamento

Fintech

0 MINUTI DI LETTURA

Grazie a Checkout.com, ConTe.it ha trovato un gateway di pagamento semplice e scalabile.

ConTe.it nasce nel 2008 come brand italiano del gruppo Admiral, specializzato nella vendita online di prodotti assicurativi del settore motor (auto e moto). ConTe.it si dà un obiettivo sfidante in un contesto come quello assicurativo italiano, ma i risultati non si fanno attendere, dato che oggi ha conquistato la fiducia di quasi un milione di clienti. Dal 2018 la branch italiana comincia così a valutare la possibilità di estendere la propria offerta assicurativa a nuove linee di business, testando la distribuzione di diversi prodotti, anche in white label, per circa un anno. A fine 2019, fatto il punto sui risultati ottenuti, si decide a livello strategico di puntare sull'offerta di una polizza dedicata agli animali domestici, un mercato sempre più in crescita, poco presidiato e molto push a livello di acquisition online. Nel 2020 la compagnia Admiral Europe Compañía de Seguros (AECS) lancia il prodotto pet, che viene distribuito da ConTe.it e che va ad affiancare l’offerta di business principale.

La messa online del dominio di terzo livello canegatto.conte.it, avvenuta nel 2020, offre a ConTe.it l’opportunità di fare anche un test tecnologico. Una prima esigenza, infatti, è quella di non impattare sulla catena di sviluppo e su quella tecnologica dell’attività principale; una seconda, invece, come precisa Francesco Miglietta - Head of Innovation Lab, è quella di “proteggere il nuovo business per non farlo fagocitare dalle necessità del core, creando una specie di isola. Per questo è stato creato un team verticale end-to-end che ha fatto anche uno scouting tecnologico differente. Non a caso questo nuovo dipartimento, nato attorno a un’esigenza di business particolare, è stato chiamato proprio “Innovation Lab” proprio perché è il riferimento nella nostra azienda per sperimentare nuove soluzioni di distribuzione assicurativa”.

Semplicità e scalabilità, la ricetta vincente di Checkout.com

L’obiettivo pertanto diventa quello di testare una nuova piattaforma più semplice e leggera. Questo porta ConTe.it a scegliere in una prima fase un player internazionale con una soluzione completamente in SAS e low code che non necessita della presenza in azienda di sviluppatori, abbattendo i costi fissi. Anche per la scelta del provider di pagamento, ConTe.it segue la medesima filosofia: “L’obiettivo era di poter fare tutta una serie di attività differenti rispetto al motor. Cercavamo nuove funzionalità, come il card updater o la possibilità di far pagare con PayPal. Con la piattaforma principale queste aggiunte avrebbero richiesto passaggi non banali per essere implementate, mentre noi cercavamo un gateway che ci supportasse in questa nostra volontà di essere  cross con nuove soluzioni da poter adottare quasi immediatamente e nell’ottobre del 2020 la scelta è ricaduta proprio su Checkout.com”.

Anche per quanto riguarda integrazione e supporto, le aspettative su Checkout.com non sono andate deluse: “La fase di integrazione è stata piuttosto semplice e anche il supporto è risultato proattivo e, anzi decisivo, proprio al varo del sito, dando un contributo essenziale nello sciogliere in tempi rapidi  un nodo bloccante legato all’integrazione con la nostra piattaforma”.

Checkout.com, poi, è stata chiamata a lavorare su condizioni di pagamento diverse nell’area  pet rispetto a quelle tradizionali del segmento motor: “La piattaforma di pagamento del prodotto motor è sicuramente di solito meno stressata, dovendo gestire pagamenti per lo più annuali, mentre quella del segmento pet gestisce per lo più pagamenti ricorrenti mensili con rinnovo automatico. A oggi, con i volumi attuali, i disservizi di Checkout.com sono stati pari a zero”.

Dati granulari per avere sempre tutto sotto controllo

Anche la granularità dei dati messi a disposizione da Checkout.com è risultata un plus particolarmente apprezzato: “I dati raccolti dalla piattaforma di Checkout.com sono molto interessanti: noi li estraiamo e li mettiamo all’interno di una nostra dashboard in Power BI e su quella montiamo tutta una serie di attività di credit collection. Ci servono, in sostanza, come conferma della correttezza della direzione che le nostre analisi ci indicano. Se Checkout.com non ci desse la possibilità di estrarre dati dalla sua piattaforma, sarebbe come lasciarci ciechi: non potremmo fare attività di credit collection, non saremmo in grado di capire se i clienti stanno pagando, o, più banalmente, non potremmo fare le riconciliazioni bancarie. Fino a oggi Checkout.com si è dimostrata un partner prezioso e affidabile e, se dovessi indicare i suoi principali punti di forza, sicuramente li individuerei nella sua capacità di integrazione e nella sua dashboard. Anche i prezzi competitivi hanno certamente i loro pro…”

Il modello di integrazione adottato da ConTe.it e le prospettive future

ConTe.it è integrato con Checkout.com tramite Unified Payment API e in fase di pagamento l’esperienza è fluida, dato che il cliente non si rende conto che sta cambiando ambiente. La scalabilità della soluzione ha fatto sì che in breve tempo l’esercente abbia aggiunto, oltre alla funzionalità di pagamento con carta, anche l’account updater e la soluzione antifrode. Il tutto garantendo sempre ampia visibilità sulla tipologia di carte utilizzate dai clienti sul sito (prepagate, di debito o credito) e sui codici di risposta alle transazioni (preziosi per aumentare la percentuale di conversione); tutti dati che vengono anche illustrati all’esercente e approfonditi in appositi meeting periodici. Il risultato è stato la gestione dei pagamenti di oltre 10.000 clienti su base mensile, in totale assenza di contestazioni e frodi.

In prospettiva ConTe.it sta già pensando di aggiungere nuove modalità di pagamento, come Apple Pay e Google Pay, e nuove funzionalità, come ad esempio la possibilità di chiedere l’esenzione dal 3DS per transazioni fino a 500 euro.

Tieniti aggiornato su tutte le novità nel settore dei pagamenti

Tieniti aggiornato su tutte le novità nel settore dei pagamenti

Related articles

digitale

0 min read

Cheerz, società che opera nel settore della stampa di foto digitali, si affida a Checkout.com

Da quando ha trasferito la gestione dei pagamenti dai fornitori precedenti - tra cui Stripe - a Checkout.com, Cheerz ha visto aumentare i tassi di autorizzazione del 6%.

digitale

0 min read

Checkout.com mette Dott in condizione di trasformare le modalità di spostamento delle persone in Europa

Dott utilizza la potente piattaforma di pagamenti di Checkout.com per offrire ai clienti un'esperienza fluida e senza problemi.